Follow:
Bake Therapy

Cipolline in agrodolce

Adoro fare la spesa…
mi rilassa, mi rallegra..insomma..è una vera terapia!
girare con calma, curiosare, confrontare e farmi ispirare da quello che vedo..
Si perchè io io ci provo…da brava bimba prima di partire prendo carta e penna e faccio il mio bel tour per la cucina scandagliando ogni armadietto per vedere se c’è tutto o manca qualcosa..
Poi piena di entusiasmo con la mia lista in tasca inizio il mio giro..
ma come sempre non faccio in tempo ad entrare nel supermercato che vengo travolta dal reparto frutta e verdura…e qui inizia la catastrofe… la mia cara lista viene prontamente dimenticata e mi faccio tentare dai primi cavolfiori della stagione, dalle mele cosi rosse e brillanti, dai finocchi e dall’uva che succosa mi dice “comprami comprami…vedrai quante ricettine preparerai con me”…
e tutti i miei propositi del tipo “questa volta prendo SOLO quello che manca…niente di più” vanno subito a farsi benedire…e alla fina del reparto frutta e verdura il mio carrello è già pieno per metà!!
Tutto questo bel preambolo per giustificare la ricettina di oggi ..le mie adorate cipolline in agrodolce.. mi è casualmente caduto l’cchio su una confezione di cipolline già pulite pronte per l’uso..cosa potevo fare..lasciarle forse li???? non scherziamo…
La ricetta mi è stata gentilmente passata da mia mamma..l’unico problemuccio è che mia mamma non ama particolarmente le dosi precise..bisogna andare un po’ ad occhio, come dice lei..

Immagine 001

INGREDIENTI:
1 confezione di cipolline gia sbucciate (ah la pigrizia!!!)
una noce di burro
zucchero
aceto di mele
uvetta passa
marsala
sale

Far sbollentare le cipolline in acqua salata, scolarle e farle saltare in una padella dove avremo sciolto una noce di burro.
Per la quantita’ di cipolline che ho usato io (non so il peso..se puo’ esservi utile sono quelle già confezionate che si trovanno all’esselunga)ho aggiunto 2 cucchiai di zucchero, 2 di aceto e 2 di marsala. Aggiungere 20gr circa di uvetta passa e una tazzina di acqua calda e continuare la cottura coprendole con un coperchio fino a quando il tutto non si sarà rappreso (20 minuti circa).
Servire calde o tiepide…ottime anche il giorno dopo!

A presto!

Share on
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: