Follow:
Bake Therapy

GARDENSCAPE FOCACCIA

Gardenscape Focaccia

La Gardenscape focaccia è stato un tormentone food del 2020. Complice il primo lockdown in cui la panificazione è stato l’unico motivo per restare lucidi, preparare una focaccia e decorarla come fosse un profumato prato estivo era diventato d’obbligo.

Avevo pubblicato la mia prima gardenscape focaccia qualche anno fa (all’epoca l’avevo chiamata Focaccia di Primavera), ma ho pensato di aggiornarla con una versione ancora più morbida e facile.

Le dosi che ho indicato servono per una teglia da 20×30 cm, il risultato non è una focaccia troppo spessa e abbastanza croccante. Se preferisci che la focaccia sia alta, scegli una teglia più piccola e aumenta di qualche minuto la cottura diminuendo leggermente la temperatura (circa 10/20 gradi in meno).

Per quanto la panificazione abbia una forte connotazione scientifica (grammatura del lievito, proporzioni tra acqua e farina, tempi di lievitazione) quello che più amo del preparare lievitati è la confidenza che si prende con gli ingredienti man mano che fai prove.

Credo di aver impastato la prima volta intorno ai 10 anni e da allora non ho mai smesso. Non mi ritengo una grande conoscitrice di tutta la parte tecnica (per quello ci sono meravigliosi siti e blog di persone super prepararte), ma ho trovato il modo che vada bene per me.

Ho imparato che quando fa freddo devo per forza far lievitare in forno, mentre quando inizia a fare più caldo posso mettere sulla finestra, spostando a seconda dell’ora del giorno o della stagione. Ho imparato che per me è meglio usare uno dei magici coperchi in silicone di Ikea per coprire la ciotola, perché l’impasto rimane umido ma respira allo stesso tempo.

Ho imparato che, anche se faccio pane pizza e focaccia da quasi 30 anni, a volte mi vengono dei frisbee perfetti per spaccarsi i denti, perché alla fine è un impasto vivo e anche se credi di averlo domato, lui ti ricorda sempre che farà quello che vuole.

Gardenscape focaccia

GARDENSCAPE FOCACCIA

cosa serve

  • 350 g di farina 0

  • 250 ml di acqua

  • 20 g di lievito madre essiccato

  • 1 cucchiaino di sale fino

  • olio d’oliva extravergine

  • verdure a piacere per decorare

  • origano

  • sale grosso qb

come fare

  • In una ciotola mescola la farina con acqua, lievito, sale e un cucchiaio di olio. Prima mescola con un cucchiaio poi impasta a mano per 5/10 minuti, fino a quando l’impasto sarà bello liscio. È un impasto abbastanza appiccicoso, quindi se hai la possibilità usa una planetaria con il gancio per impastare e fai lavorare per 5 minuti.
  • Copri con un canovaccio e fai riposare in un luogo tiepido per 2 ore. Puoi far lievitare tutte le due ore subito, oppure dopo 1 ora impastare nuovamente (un paio di minuti) e poi rimettere a lievitare.
  • Trascorse le due ore olia una teglia, (la mia misura 20×30 ma puoi usarne anche una tonda) e versaci l’impasto.
    Aiutandoti con le mani cosparse di olio, stendi la focaccia.
  • Una volta stesa mettila nel forno spento ma preriscaldato alla temperatura minima. Fai riposare per 30 minuti.
  • Nel frattempo prepara la verdura per decorare. Io ho usato asparagi, pomodorini, erba cipollina, cipolle e un paio di olive. Lava tutta la verdura e tagliala. Ho usato tutto a crudo tranne gli asparagi che ho tagliato a metà e fatto andare al microonde per 30 secondi in modo che si ammorbidissero un po’.
  • Decora a piacere la focaccia a finisci con origano, sale grosso e olio d’oliva extravergine.
  • Cuoci a 200° per 20 minuti, oppure fino a quando sarà dorata al punto che preferisci.
Share on
Previous Post Next Post

You may also like

No Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: